Firenze accoglie Dunia Sardi. Il nuovo libro con Sergio Staino
La Nazione, 06-05-2022, Piera Salvi
La presentazione oggi al Caffè letterario Niccolini. L’autrice aglianese ha dedicato il suo romanzo al sisma dell’Umbria

Oggi, al Caffè letterario Niccolini di Firenze, la scrittrice aglianese Dunia Sardi presenta il suo libro “La Cima del Redentore” (Mauro Pagliai editore, con prefazione di Sergio Staino). Introduce Antonio Pagliai, interverrà Sergio Staino, letture a cura di Daniela Morozzi. Sarà presente l’autrice. In questo nuovo libro Sardi, che di solito predilige dedicarsi alla memoria storica
e testimonianze locali, si rivela in due nuovi aspetti: esce dalla Toscana per ambientare la sua storia a Castelluccio di Norcia e offre al lettore un romanzo tra autobiografia e immaginazione dove, per la prima volta, parla della sua condizione di non vedente. Chi conosce Dunia la ritroverà sicuramente nel personaggio di Giulia, mentre Camilla (l’altra protagonista) è un personaggio di fantasia. Nel magico paese di Castelluccio, circondato dai monti Sibillini, patria degli appassionati di parapendio e deltaplani,
ridotto in macerie dal terremoto del 2016, due amiche si ritrovano dopo tanto tempo. Vicende drammatiche, ricordi dolci e tristi, momenti di smarrimento e grande tenerezza, si alternano, scorrono nelle conversazioni di Giulia e Camilla, tra la splendida natura che questa terra conserva, nonostante le ferite del sisma, quasi sorvegliata dalla cima del Redentore.
“Il volo è il protagonista di questo romanzo di Dunia Sardi – scrive Sergio Staino – nelle vicende vissute dagli stessi protagonisti”.
La Cima del Redentore