Ricette ignoranti
Leggere:tutti, 01-01-2022, Sergio Auricchio
Un libro curioso a partire dal titolo: ignorante come sostantivo indica una persona scorbutica, rozza, coatta mentre il termine applicato alle ricette toscane del libro segnala piatti pesanti, “politicamente scorretti”, non apprezzate dai dietologi, piccanti e con aglio; gli Autori per mettere ordine nella loro elencazione di oltre 100
ricette suddividono le pietanze proposte secondo le “sfumature dell’ignoranza”: Così tra i piatti scandalosi troviamo quelli in cui sono presenti le rane, o il sangue del maiale, poi vi sono i lardosi non certamente adatti a chi ha il colesterolo alto, i piatti rozzi, quindi i riciclati con riferimento alla cucina povera in cui
in mancanza di altro si fa di necessità virtù, i piatti ignobili (frattaglie&co) e infine gli indimenticabili per l’impegno e durata della digestione. Comunque già a scorrere i titoli vi verrà all’inizio l’acquolina poi subito dopo una irrefrenabile voglia di farvi male, d’altra parte Semel in anno licet insanire!
Ricette ignoranti
La Toscana in 100 pietanze “gastronomicamente scorrette”