Alessandro Vezzosi
Erba d’Arno, 01-07-2021, ––
ALESSANDRO VEZZOSI, Leonardo e Bacchereto “Terra da far boccali”, Contributi di Maria Chiara Bettini, Giovanni Roncaglia, Agnese Sabato e documenti inediti. Libro illustrato. Polistampa, Firenze 2020, € 22,00.
Ancora un bel libro di Alessandro Vezzosi. Leonardo Da Vinci ebbe rapporti con Bacchereto e le sue fornaci ceramiche, grazie ai possedimenti di famiglia. Il volume ricostruisce con particolare gusto grafico gli studi di Leonardo e le sue molteplici esperienze anche nel plasmare l’argilla. Un esercizio dell’arte di Leonardo quindi anche
a Bacchereto, nel comune di Carmignano, un territorio caratterizzato da splendide testimonianze etrusche e dalla mirabile villa medicea di Artimino, La Ferdinanda. “Nel corso del XVI secolo – informa il libro – iniziò la fase di decadenza di Bacchereto come centro di produzione della ceramica artistica. Dal 1974 la Soprintendenza Archeologica della Toscana ha avviato il recupero di numerosi frammenti di maioliche esposte nell’Antiquarium delle ceramiche medievali e rinascimentali baccheretane presso la Pieve di Santa Maria Assunta (sezione distaccata
del Museo Archeologico di Artimino ‘Francesco Nicosia’) e l’individuazione delle fornaci attive soprattutto nel XV secolo, con riflessi nella Firenze protorinascimentale rivelati da produzioni eccellenti, che si trovano oggi in prestigiosi Musei di Europa, America e Australia”. Il libro è stato realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato. La presentazione è del Sindaco del Comune di Carmignano Edoardo Prestanti e dell’Assessore alla cultura Stella Spinelli. La prefazione è del Soprintendente Andrea Pessina.
Leonardo e Bacchereto
“Terra da far boccali”