Bartolini: l’itinerario delle pievi
La Nazione, 22-08-2019, Massimo Biliorsi
Gli antichi toscani ci hanno lasciato una regione ordinata e con mirati inserimenti architettonici, simbiosi fra natura e volontà dell’uomo. C’è una guida che ha il merito di offrirci il senso di questo connubio, agile e profonda, divertente e con sicure cognizioni. Si tratta di ‘Pievi romaniche toscane’ ovvero ‘12 percorsi di simboli e luce’ scritta da Simone Bartolini per la Sarnus. È un itinerario della mente
ma anche del cuore attraverso 36 chiese che rappresentano questa ‘toscanità’ di pregio, attraverso dodici itinerari che non lasciano fuori alla di bello che la regione può offrire. È il modo per (ri)scoprire pievi dalla bellezza eterna, i giochi di luce che esaltano forme e materiali, la capacità dell’uomo di essere protagonista al pari del contesto naturale dove di trovano pievi, abbazie e monasteri. Simone Bartolini,
senese che lavora come cartografo all’Istituto Geografico Militare di Firenze, ci guida attraverso simboli e vicende ma anche attraverso sensazioni, slanci religiosi, visioni di terre ma anche di stelle. Perché qui l’uomo ha sempre gettato un occhio, per dirla alla Malaparte, alla terra e un altro a quell’oscuro universo da cui proviene tutto. Agile la grafica con le foto e i disegni curati dallo stesso autore.
Pievi romaniche toscane
12 percorsi di simboli e luce