| Firenze | Scheda Libro

La «Nazione ebrea» di Livorno dai privilegi all’emancipazione (1814-1860)
con presentazione di Michele Luzzati

Felice Le Monnier, 2007

Pagine: 176

Caratteristiche: br.

Formato: 16,5x24

ISBN: 88-00-84152-8

Collana:

Centro Studi sulla Civiltà toscana fra ’800 e ’900 | Fondazione Spadolini Nuova Antologia, 44

Settore:

DSU1 / Storia

SS1 / Politica

SS3 / Diritto

€ 10,71

€ 12.6 | Risparmio € 1,89 (15%)

Quantità:
“Livorno è stato forse il più singolare degli insediamenti ebraici italiani di età moderna. A partire dalla fine del Cinquecento gli ebrei vi furono infatti beneficiari di privilegi eccezionali, primo fra tutti quello di non essere costretti a vivere in un ghetto.” Questo particolare status “ebbe come conseguenza il fatto che parificazione giuridica ed emancipazione fossero perseguite con molta cautela e con un’attenta valutazione... Al centro dell’attenzione furono soprattutto i problemi dell’arruolamento militare, delle conversioni, del raporto con la Chiesa, dell’istruzione e del diritto di esercitare, senza vincoli, le attività professionali legate alla laurea in diritto e in medicina.” (Dalla presentazione)