Ciclo Lezioni di Storia

FIRENZE NELL’ETÀ DI DANTE

con Fabrizo Ricciardelli

Nell’età di Dante Firenze raggiunge l’apogeo economico e demografico e, con una popolazione di circa 90 mila abitanti, suscita nei contemporanei un’impressione straordinaria, al pari di Venezia, Milano e Parigi. In questo periodo la città viene rimodellata per divenire immagine di una simbologia condivisa e testimonianza di una complessa storia di mutamenti politici e sociali acquisiti nel tempo. Nell’età di Dante Firenze promuove quel governo di popolo che introdurrà un modello politico applicabile a tutte le democrazie contemporanee, un governo che con i dovuti aggiustamenti aiuterà a comprendere meglio la storia della democrazia, della cultura europea, di quella che alcuni studiosi illuminati, americani e non, hanno definito Western Civilization. Firenze nell’età di Dante diviene un luogo nel quale letterati, artisti e scienziati producono un cambiamento sociale talmente grande da rendere una delle tante città-Stato dell’Italia comunale uno dei più importanti centri di rinascita della cultura del mondo occidentale. D’altra parte le parole di Giovanni Villani ci raccontano che proprio nella Firenze di Dante sono disponibili per i cittadini bisognosi circa mille posti letto d’ospedale…


Modera Alberto Severi


Lunedì 22 novembre 2021, ore 17.00
Teatro Niccolini
Via Ricasoli 3, Firenze


Ingresso gratuito su prenotazione:
tel. 055 0946404 (dal martedì alla domenica 10-13 /16-19)
info@eventipagliai.com

L’evento avrà luogo nel rigoroso rispetto delle norme anti Covid-19
Sarà richiesto il Green Pass. È obbligatorio indossare la mascherina